Devitalizzazione dei denti al Vomero

Devitalizzazione dei denti al Vomero

La devitalizzazione dei denti è una procedura odontoiatrica eseguita al Vomero allo Studio Dentistico Michelangelo 13.

La terapia canalare, detta comunemente devitalizzazione del dente, è un trattamento chirurgico utilizzato per riparare gli elementi dentali gravemente compromessi da carie o da traumi e che in alcuni casi possono causare forti dolori e infiammazioni.

La terapia canalare afferisce all’Endodonzia, la branca dell’odontoiatria che si occupa dei tessuti interni del dente, delle patologie e dei trattamenti correlati.

In questa pagina spieghiamo perchè si devitalizza un dente, come si esegue la terapia canalare e quali sono i vantaggi della procedura endodontica.

  • Cos’è la devitalizzazione del dente
  • Perchè si devitalizza un dente
  • Fasi della terapia canalare
  • Dolore e fastidio durante e dopo la devitalizzazione dei denti
  • Indicazioni mediche dopo la devitalizzazione
  • Quanto dura un dente devitalizzato
  • Ritrattamento canalare e apicectomia
  • Devitalizzazione o estrazione?

Cos’è la devitalizzazione del dente

La devitalizzazione dei denti o terapia canalare è un tipo di trattamento endodontico.
“Endo” e “odontos” sono due parole greche e significano rispettivamente “dentro” e “dente”.

Il trattamento endodontico tratta quindi l’interno del dente e la devitalizzazione viene eseguita da un endodontista.

Polpa-dentale1
Illustrazione della polpa dentale

All’interno del dente, sotto lo smalto e lo strato duro chiamato dentina, c’è la polpa, un tessuto molle che contiene vasi sanguigni, nervi e tessuto connettivo.

La polpa dentale ha un ruolo fondamentale durante la crescita e lo sviluppo dei denti: li mantiene vivi e sensibili, si occupa della corretta vascolarizzazione, produce dentina.

Tuttavia, una volta che un dente è completamente maturo, può sopravvivere senza la polpa, poiché continua ad essere nutrito dai tessuti che lo circondano.

La devitalizzazione consiste nella rimozione della polpa del dente quando questa viene compromessa. Durante l’intervento la polpa dentale viene rimossa e l’interno dei canali radicolari viene pulito, riempito e sigillato.

Successivamente, lo specialista posizionerà una corona o un altro restauro sul dente per proteggerlo e ripristinare a pieno la sua funzionalità.

Perchè si devitalizza un dente

Il trattamento endodontico è necessario quando la polpa, il tessuto molle all’interno del dente, si infiamma o si infetta. L’infiammazione o l’infezione possono avere diverse cause: carie profonde, ripetute procedure dentali, crepe o scheggiature nel dente.

In molti casi, le lesioni possono causare danni alla polpa anche se il dente non presenta scheggiature o crepe visibili. Se l’infiammazione o l’infezione della polpa non viene trattata, può causare forte dolore o un ascesso.

Fasi della terapia canalare

La devitalizzazione del dente si divide in 4 passaggi:

devitalizzazione-dente-vomero-napoli

Fase 1 – L’endodonzista esegue una radiografia per esaminare il dente e per avere un riferimento durante la procedura. Al paziente viene somministrato un anestetico locale.

Fase 2 – Successivamente posiziona un piccolo foglio protettivo chiamato “diga dentale” sull’area da trattare: questa procedura serve ad isolare il dente e a mantenerlo pulito e privo di saliva, in modo da evitare possibili infezioni batteriche.

A questo punto fa un’apertura nella corona del dente con strumenti molto piccoli per rimuovere la polpa dalla camera pulpare e dai canali radicolari.

Fase 3 – Dopo aver modellato e disinfettato l’area trattata, l’endodonzista procede al riempimento dei canali radicolari con un materiale biocompatibile simile alla gomma chiamato guttaperca.

Nella maggior parte dei casi, sigilla il dente con un’otturazione temporanea che sarà rimossa prima della ricostruzione definitiva del dente.

Fase 4 – Dopo la visita finale, l’endodonzista, valuterà se effettuare una corona o un altro restauro in base all’entità del danno.

In generale, poichè i denti devitalizzati sono più facilmente soggetti a rottura, è consigliabile coprirli con una corona in ceramica per proteggerli.

In questo caso lo specialista ridurrà leggermente la dimensione del dente originale per far posto all’applicazione della corona.

La devitalizzazione di un dente è un intervento molto delicato: è fondamentale che lo specialista rimuova l’intero nervo per evitare la reinfezione del dente che comporterebbe la necessità di ritrattamento o di estrazione.

Allo Studio Michelangelo 13 a Napoli eseguiamo la terapia canalare utilizzando sistemi di ingrandimento ottico (occhialini o microscopio) che garantiscono la massima precisione durante il trattamento.

Dolore e fastidio durante e dopo la devitalizzazione dei denti

Grazie alle tecniche moderne e agli anestetici, la maggior parte dei pazienti riferisce di non provare dolore durante la devitalizzazione di un dente.

Dopo il trattamento i pazienti avvertono sensibilità, gonfiore o infiammazione, soprattutto se prima dell’intervento c’era dolore o infezione. Questo disagio può essere alleviato con farmaci antinfiammatori e antidolorifici.

Capita anche di sentire il dente trattato leggermente diverso dagli altri e di avvertire un morso irregolare, anche se queste sensazioni sono del tutto naturali e di breve durata.

Vanno comunque seguite attentamente le indicazioni dell’endodonzista e, indipendentemente dai sintomi, è sempre necessaria una visita di controllo.

Indicazioni mediche dopo la devitalizzazione

Dopo la devitalizzazione suggeriamo di non mangiare per alcune ore perchè fino a quando l’effetto dell’anestesia non sarà terminato, il paziente corre il rischio di mordersi la guancia o la lingua.

Per qualche giorno dopo l’intervento è consigliabile mangiare cibi morbidi che richiedono pochissima masticazione.

Dopo la terapia canalare è possibile tornare a praticare una buona igiene orale, inclusi spazzolatura, filo interdentale, controlli e pulizie regolari.

Quanto dura un dente devitalizzato

La maggior parte dei denti trattati endodonticamente, anche se sono più deboli dei denti naturali, dura molti anni.

I denti devitalizzati possono occasionalmente riammalarsi dopo mesi o addirittura anni dalla devitalizzazione. In molti casi sarà possibile ripetere la procedura endodontica.

Contrariamente a come molti pensano il dente devitalizzato non è “morto” ma è in grado di funzionare normalmente: anche se i nervi sono stati estratti durante la procedura, è utile sapere che questi svolgono una funzione ridotta quando un dente si è completamente formato.

Ritrattamento canalare dopo devitalizzazione al Vomero

Può capitare che un trattamento endodontico non abbia successo. In questo caso è necessario riaprire il dente devitalizzato ed eseguire un ritrattamento che preveda la rimozione di tutto il materiale di otturazione dai canali.

Può anche capitare che la radice di un dente risulti gravemente infiammata e danneggiata da un’infezione batterica (granuloma). In questo caso si interviene con l’asportazione dell’apice della radice (apicectomia).

Devitalizzazione o estrazione?

La terapia canalare consente di salvare il dente da un’inevitabile estrazione e di ripristinare la sua naturale funzionalità.

Molti pazienti ci chiedono se sia meglio la devitalizzazione o l’estrazione. Non abbiamo dubbi sulla risposta: è sempre meglio mantenere un sorriso sano e naturale ogni volta che la terapia endodontica è possibile.

Inoltre l’estrazione e la sostituzione di un dente con l’impianto si traducono in ulteriori trattamenti che potrebbero avere un impatto sui denti vicini.

Devitalizzazione dei denti allo Studio Michelangelo 13

Per la terapia canalare gli Endodontisti dello Studio Michelangelo 13 al Vomero garantiscono un servizio sicuro e altamente professionale.

Per maggiori informazioni o per prenotare una visita, contatta lo Studio Dentistico Michelangelo 13 a Napoli.

Avviso agli utenti
Le informazioni contenute in questa pagina sono pubblicate solo a scopo informativo e non possono sostituire in alcun caso il parere del dentista.

Responsabilità dei contenuti
Supervisione editoriale e scientifica – Dr Antonio De Marchi – Specialista in Ortodonzia, Gnatologia, Estetica dentale, Pedodonzia
Redazione dei contenuti medici: InClinic

 40 Visite Totali,  1 Visite Giornaliere