I tuoi denti sono troppo sensibili?

Cos’è quel dolore improvviso e pungente che ti colpisce quando mangi qualcosa di freddo? I denti sensibili non ci fanno apprezzare molti cibi, come il gelato. Possono avere diverse cause e sono un sintomo comune, ma troppo spesso trascurato.

denti-sensibili-dentinaCos’è questa fastidiosa sensazione?

La sensibilità in realtà non è causata dal dente ma dalla dentina. La dentina è un tessuto del dente che si trova fra lo smalto e la polpa dentale e che generalmente è protetto dalla gengiva. All’interno della dentina ci sono i tubuli dentali e le terminazioni nervose.

Quali sono le patologie responsabili se la dentina sente freddo?

La dentina può farci provare fastidio o addirittura dolore quando è esposta agli agenti esterni. Questo può avvenire per diversi motivi:

  • patologie del dente, come carie o traumi piccoli e grandi;
  • erosione dello smalto, causata da sostanze acide o dal bruxismo;
  • gengive che si ritirano a causa dello spazzolamento scorretto, del contatto con sostanze acide o della parodontite.

Se non è solo il freddo che dà fastidio ai denti?

Freddo, caldo, dolce e acido sono tutte caratteristiche di alimenti e bevande che possono infastidire i denti sensibili. Nei casi più gravi, anche lo spazzolamento può essere doloroso.

Lo dicono le statistiche

Fra i soggetti che soffrono di ipersensibilità dentinale possono avvertire una fitta o un dolore in questi casi:
– 81% quando assume cibo o bevande fredde;
– 41% quando inspira con la bocca aria fredda;
– 25% quando assume cibo o bevande calde;
– 21% quando mangia alimenti dolci o acidi.

Le donne fra i 20 e i 40 anni hanno più facilmente i denti sensibili.

Come si curano i denti sensibili?

Innanzitutto è fondamentale capire cosa causa i denti sensibiliEffettuare controlli periodici dal dentista serve a individuare fattori predisponenti, come il bruxismo, il reflusso gastro-esofageo o la parodontite, e attuare le terapie più opportune. Si può prevenire il rischio di soffrire sensibilità dentale mantenendo la bocca sana.

Basta lavare i denti?

Una buona igiene orale aiuta a evitare la recessione gengivale, la gengivite e la parodontite e previene la sensibilità. Ma deve essere fatta in modo corretto. Il dentista e l’igienista dentale possono insegnarti la tecnica di spazzolamento più delicata ed efficace, il tipo di spazzolino e dentifricio da adoperare e come va usato il filo interdentale.

Evita gli alimenti acidi che possono consumare lo smalto dei denti, come succhi di frutta, vino, aceto e bibite gasate.

Valutare attentamente le cause dei denti sensibili è il punto di partenza fondamentale per una corretta diagnosi. Se il freddo e il caldo non ti fanno sorridere e cerchi un dentista al Vomero, ti aspettiamo presso il nostro studio. Contattaci per una visita di approfondimento.