Fluoro e sigillanti: i protettori del dente

Il fluoro è un elemento naturale che si combina con lo smalto (strato più esterno del dente) e lo rafforza, proteggendolo dalla carie. Agisce in maniera invisibile ed è particolarmente importante per la buona mineralizzazione dei denti dei bambini. Indipendentemente dall’età, la superficie del dente si modifica di continuo: quando questa sostanza viene applicata sullo smalto, lo ripara, lo remineralizza e lo rende più resistente. Se si demineralizza lo smalto, per l’instaurarsi di un processo carioso, la remineralizzazione mediante fluoro è un eccellente antidoto: permette, infatti, di bloccare il processo di formazione della carie allo stadio iniziale, prima che divenga visibile.

Modalità di assunzione del fluoro

Questo minerale può essere somministrato in vari modi, sia per via locale che per via sistemica.
Per via locale, viene applicato al dente dall’esterno attraverso dentifricio, collutorio e gel al fluoro. Per via sistemica, viene ingerito e mineralizza il dente dall’interno, pertanto è efficace solo quando i denti si stanno formando. Può essere assunto con acqua, sale o latte fluorurati e con pastiglie, gocce, gomme da masticare al fluoro prescritte dall’odontoiatra nel dosaggio opportuno.

Quando e come assumere il fluoro

Il fluoro sistemico  non dovrebbe essere prescritto se il bambino si spazzola regolarmente utilizzando un dentifricio fluorato. Se ne riserva la prescrizione a situazioni di oggettiva difficoltà nella somministrazione e come tecnica preventiva addizionale nei soggetti ad alto rischio o in contesti socio-economici svantaggiati. Si raccomanda di sciogliere in bocca la compressa per 1-2 minuti prima di deglutirla. Il dosaggio va inoltre valutato con attenzione in rapporto all’età e al quantitativo di fluoro assunto con l’acqua.

La sigillatura

È una delle armi più importanti di prevenzione. La sigillatura consiste nell’applicazione di un sottile strato di resina sulla superficie occlusale del dente e deve essere eseguita entro due anni dall’eruzione del dente. Agisce come barriera fisica che impedisce il ristagno di placca e di cibo così da permettere una più facile autodetersione salivare.
Prendersi cura dei denti è compito del singolo individuo e dell’odontoiatra di fiducia. Il bambino si assume la responsabilità dei suoi denti negli intervalli di tempo tra le visite odontoiatriche usando in modo costante e accurato lo spazzolino con un dentifricio al fluoro.
Fonte: Società Italiana di Ortodonzia