10 regole per gengive sane

Le gengive formano quel tessuto molle superficiale che, insieme all’osso alveolare, al cemento radicolare e al legamento parodontale, costituisce il parodonto. La loro funzione principale è garantire un’adeguata protezione all’osso di sostegno e alla radice dei denti.

La gengivite

Quando le gengive si infiammano a causa dell’accumulo di placca dentale in condizioni di cattiva igiene orale, il loro aspetto e le loro caratteristiche di superficie cambiano. Diventano, infatti, gonfie, arrossate, lucide in superficie e facili al sanguinamento spontaneo durante lo spazzolamento.
L’infiammazione viene chiamata gengivite, una condizione che predispone in alcuni casi all’insorgenza di parodontite, che è la causa principale di perdita dei denti. Pertanto, è importantissimo mantenerle in buone condizioni e prevenire le infiammazioni: l’assenza di infiammazione gengivale è uno dei segni della salute del parodonto.

Il decalogo “salva gengive”

  1. Evitare il fumo.
  2. Lavare bene denti e gengive. Preferire lo spazzolino elettrico a quello manuale.
  3. Pulire gli spazi interdentali è fondamentale. Quando lo spazio lo consente utilizzare gli scovolini al posto del filo.
  4. Lavare denti e gengive almeno due volte al giorno per 4 minuti.
  5. Dentifrici e collutori specifici sono utili in aggiunta alla pulizia quotidiana, ma da utilizzare sotto prescrizione del dentista.
  6. Introdurre adeguate quantità di vitamina C e antiossidanti attraverso una dieta ricca di frutta e verdura.
  7. Sottoporsi almeno due volte all’anno a una seduta di igiene professionale e a un controllo dal dentista.
  8. Durante la visita di controllo chiedere di eseguire sempre il test PSR per controllare la salute della gengiva. Si tratta di un test indolore che permette di valutare la presenza di infiammazione superficiale (gengivite) o un problema profondo (parodontite).
  9. Se le gengive sanguinano, sono arrossate o l’alito è cattivo, andare subito dal dentista per una valutazione adeguata.
  10. Non trascurare le infiammazioni gengivali anche superficiali per evitare che si trasformino in parodontite.

Fonte: gengive.org