Che rapporto c’è tra i denti e lo stomaco

Che rapporto c’è tra i denti e lo stomaco? Esiste un rapporto piuttosto stretto tra i denti,lo stomaco e tutto l’apparato digerente. I denti sono, infatti, il primo fondamentale passaggio del processo digestivo.

Il rapporto tra i denti e lo stomaco

La saliva contiene naturalmente enzimi digestivi che iniziano a demolire l’amido dei cibi già mentre mastichiamo. Mentre i denti si occupano di sminuzzare e triturare il cibo, la saliva lo fluidifica, creando un impasto chiamato bolo per poi deglutirlo con l’aiuto della lingua.

Per questo motivo è importante masticare ogni boccone almeno 20 volte in modo che il cibo perda la sua struttura diventando più digeribile. Questo è possibile solo con una masticazione corretta che possa aiutare a controllare i disturbi di una cattiva digestione riducendo il lavoro dello stomaco.

Lo stomaco e la salute dei denti

Non solo i denti possono provocare la cattiva digestione, anche quest’ultima può influire sulla salute dei denti. Un disturbo dello stomaco abbastanza comune come il reflusso gastroesofageo può portare diversi danni alla bocca.
Il reflusso gastroesofageo è un rigurgito acido che, risalendo dallo stomaco, può provocare danni alla cavità orale come, ad esempio, l’aumento della sensibilità dentale e l’erosione dello smalto.
Quando lo smalto dei denti si assottiglia fino ad esporre la polpa dentale, questa diventa più facilmente attaccabile dai batteri e quindi più esposta agli ascessi e infezioni parodontali.

Masticare bene per stare bene

Masticare bene è quindi fondamentale per la salute dell’organismo. Inoltre, masticare rinforza i denti e la mascella specialmente se preferiamo i cibi più duri, come la frutta a guscio, le carote, il sedano ecc. che
lasciano in bocca meno residui e aiutano a prevenire l’accumulo di placca e carie.

Meglio evitare cibi che in bocca diventano poltiglia, aderiscono ai denti lasciando più residui favorendo la fermentazione dei batteri e la formazione degli acidi. E non parliamo solo degli alimenti generalmente sotto accusa perchè favoriscono la carie come le caramelle, le marmellate, la cioccolata e tutti i cibi ricchi di zucchero. Per quanto possa sembrare stano anche alimenti più insospettabili come le fette biscottate, i crackers e i biscotti possono danneggiare i denti proprio perchè vi aderiscono maggiormente.

Lavarsi i denti sempre dopo mangiato

Una corretta igiene orale quotidiana può aiutare a ripulire i denti dopo mangiato e non solo. Anche dopo uno spuntino, se non è possibile lavarsi i denti, almeno si potrà ovviare bevendo qualche bicchiere d’acqua che aiuterà a ripulire i denti dalle tracce di cibo oppure masticare un chewing gum al fluoro.

La salute dei denti allo Studio Michelangelo 13 al Vomero

Quindi, per la salute della bocca, dello stomaco e di tutto l’organismo, meglio occuparsi innanzitutto della salute dei denti. Se le cattive abitudini hanno già causato danni alla tua bocca, il primo passo è andare dal dentista.

Lo smalto perduto non si può recuperare ma l’odontoiatra Michelangelo 13 può intervenire incapsulando il dente oppure usando le faccette dentali in ceramica. Entrambi i metodi sono minimamente invasivi, infatti, oggi è possibile realizzare corone sottili e resistenti che permettono di incapsulare il dente dopo averlo limato pochissimo. Le faccette dentali possono essere la soluzione più adatta quando il dente sia danneggiato solo nella parte anteriore.

Ricorda sempre che la migliore prevenzione è sottoporsi a una seduta di igene dentale o a una visita specialistica odontoiatrica allo Studio Michelangelo 13 al Vomero almeno ogni 6 mesi, monitorando così regolarmente la salute dei denti e della bocca.

Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico