Curare l’igiene degli impianti dentali

Avere una buona igiene orale, ancor prima di posizionare gli impianti dentali, e mantenerla costantemente nel tempo è sicuramente uno dei fattori chiave per il successo di un intervento implantare. Ma ogni bocca, come ogni persona, è diversa dalle altre ed è pertanto cruciale personalizzare le manovre di igiene orale domiciliare. È di fondamentale importanza imparare a detergere quotidianamente tutte le zone dentali e con impianti con l’ausilio di scovolini, spazzolini dedicati, fili interdentali di differenti spessori, seguendo le indicazioni date dall’odontoiatra o dall’igienista dentale.

Igiene e manutenzione degli impianti dentali

I richiami di igiene orale e il mantenimento professionale degli impianti dentali dovrebbero essere effettuati almeno 2 volte l’anno. Ognuno presenta caratteristiche differenti, perciò l’igiene e le manovre professionali di controllo e detersione devo essere personalizzati in base ai manufatti protesici presenti nel cavo orale. Sono molti i fattori da considerare: chi, ad esempio, ha avuto una storia di parodontite, deve sottoporsi ad un’igiene orale professionale trimestrale. In questo modo sarà più facile intercettare eventuali mucositi implantari e prevenire le perimplantiti che possono portare anche alla perdita degli impianti dentali.

Patologie che possono colpire gli impianti

La mucosite è un’alterazione patologica infiammatoria localizzata alla mucosa perimplantare. Per evitare il manifestarsi della mucosite che, se trascurata può portare alle perimplantiti, è necessaria una buona salute orale. Per mantenere una condizione ottimale è fondamentale una corretta igiene implantare domiciliare. Gli impianti devono essere detersi meticolosamente: il modo migliore è sicuramente l’uso dello spazzolino e dello scovolino interdentale. Un ulteriore aiuto è fornito dall’uso di fili interdentali spugnosi. Questi sono in grado di facilitare la pulizia, raggiungendo anche le zone della bocca più critiche, ed eliminare efficacemente la placca batterica e i residui di cibo. Spesso completare la propria routine di igiene implantare domiciliare con degli spazzolini monociuffo può permettere una detersione migliore anche nelle aree più difficili da raggiungere.

Fonte: gengive.org

Lascia un commento