Dentifricio fatto in casa, cosa ne pensa il dentista?

I rimedi della nonna per l’igiene della casa si rivelano sempre una scelta sana, ecologica ed economica. Non a caso spesso ci troviamo a pulire le fughe dei pavimenti di casa con il bicarbonato oppure i rubinetti del bagno con l’aceto bianco. Ma il principio del “sano-economico-ecologico” è applicabile anche alla nostra igiene orale? Esistono ingredienti con i quali si può realizzare un dentifricio fatto in casa davvero sicuro ed affidabile? Vediamo cosa ne pensa in merito il dentista.

Dentifricio fatto in casa, che cosa contiene?

Come già anticipato in apertura, chi ama preparare detersivi e cosmetici fatti in casa solitamente lo fa per una ragione di indole economica, ambientale e, non ultima salutare. Il dentifricio, in particolare, è un preparato che richiede qualche accortezza, perché lo smalto dentale così come le mucose della bocca sono davvero molto delicati. Non è fondamentale solamente scegliere gli “ingredienti”, ma anche avere il totale controllo sui dosaggi. Il dentifricio fatto in casa solitamente contiene, in proporzioni variabili, bicarbonato, acqua ossigenata, argilla verde o bianca, olio di tea tree, glicerina, olio di cocco…. ognuno poi ha la sua “ricetta” e sul web le proposte non mancano.

Cosa ne pensa il dentista? Attenzione a ingredienti e dosaggi…

Anche se l’idea che sta alla base della produzione casalinga di un cosmetico come il dentifricio potrebbe essere virtuosa, bisogna comunque fare davvero molta attenzione. Sbagliare i dosaggi o il ph del prodotto finale potrebbe regalare sorprese non poco spiacevoli sia per la mucosa della bocca sia per la salute dello smalto dentale. All’interno della nostra bocca, per fare un semplice esempio, vive un batterio, lo Streptococco Mutans, che in condizioni “normali” non aggredisce lo smalto. Quando alteriamo il PH della bocca, invece, lo streptococco aggredisce e deteriora lo smalto dentale, innescando il processo carioso. Preparare un dentifricio casalingo senza alcuna cognizione di causa potrebbe, paradossalmente, fare dei danni alla nostra bocca, per il solo fatto di alterare erroneamente il ph delle mucose orali.

Il consiglio del dentista, dunque, è il seguente:

“Se preferite fare uso di prodotti naturali che non contengano sostanze di sintesi, acquistate un buon dentifricio presso la vostra erboristeria o farmacia di fiducia, ma evitate il fai da te, soprattutto senza prima aver sentito il parere del vostro dentista di fiducia.”

Prenotare una seduta di igiene dentale può essere l’occasione non solo per prendersi cura della propria salute orale, ma anche per ricevere qualche consiglio utile in fatto di dentifrici, collutori, fili interdentali e su tutto ciò che ha a che vedere con il benessere della propria bocca. Ti aspettiamo!

Lascia un commento