Come aiutare il bambino durante la dentizione

La dentizione è una fase che fa parte dello sviluppo del bambino estremamente delicata in quanto provoca molto stress a tutta la famiglia. È possibile dare sollievo alla dentizione attraverso una serie di accorgimenti da adottare quotidianamente. È importante sopratutto quando, nonostante la presenza di tutti i sintomi, la comparsa dei primi denti ritarda nel tempo.

I rimedi tradizionali

Non sempre la dentizione si conclude rapidamente, spesso i tempi sono lunghi e questo la rende particolarmente fastidiosa e non facile da gestire. Nella maggior parte dei casi i sintomi che il bambino presenta quando spuntano i primi denti sono:

  • dolore;
  • difficoltà a dormire;
  • rifiuto del cibo;
  • irritabilità;
  • aumento della salivazione;
  • febbre.

Purtroppo questi fastidi sono inevitabili, ma adottando i dovuti rimedi è possibile favorire una crescita dei denti meno dolorosa. La maggior parte degli antidoti proposti alle mamme per alleviare i fastidi da dentizione dei bambini risponde al bisogno del bambino di mordere tutto ciò che gli capita tra le mani. Il bimbo durante la “fioritura” dei denti tende a mordicchiare tutto, perché la pressione sulle gengive irritate intorpidisce il dolore e riduce il senso di gonfiore.

Alcuni rimedi per dare sollievo alla dentizione 

Mantenere fresca la bocca

dentizione-mantenere-bocca-frescaIl freddo dà sollievo alla dentizione perché riduce il senso di dolore e di gonfiore alle gengive. In commercio è possibile acquistare gli anelli da dentizione o i fazzoletti appositamente ideati per essere refrigerati e successivamente masticati dal bambino. Il consiglio è di raffreddarli in frigo e non nel congelatore, in quanto il freddo eccessivo potrebbe provocare danni alle gengive.

Mangiare alimenti freschi e solidi

Anche questi danno sollievo alla dentizione e sono una valida alternativa ai dispositivi refrigeranti. Ovviamente deve trattarsi di cibi che possono essere deglutiti o semplicemente mordicchiati dal bambino senza correre alcun pericolo. Alimenti come ghiaccioli, yogurt e gelati fanno per questo caso. Mangiare cibi caldi non favorisce tale processo ma alimenta i fastidi esistenti.

Massaggiare le gengive

Fare una leggera pressione sulle gengive aiuta il bambino a sopportare meglio i sintomi della dentizione. Per questo è utile massaggiare delicatamente le gengive con il dito mignolo, ovviamente pulito. Volendo, prima di procedere al massaggio, si può applicare sul dito una garza imbevuta di acqua fredda o di soluzioni a base di erbe e fiori con effetti calmanti (ad esempio camomilla oppure la calendula).

Asciugare la bava

Durante la dentizione la salivazione dei bambini aumenta e quando la bava si asciuga intorno alla bocca può provocare irritazioni alla pelle. Onde evitare ulteriori fastidi è consigliato asciugarla di volta in volta con un panno delicato. Queste accortezze sono importanti perché la perdita dell’equilibrio della cute potrebbe ingenerare lesioni e screpolature.
Questi rimedi danno sollievo alla dentizione ma potrebbe essere necessario anche il ricorso a farmaci specifici. Ovviamente prima di assumere qualsiasi iniziativa è sempre bene consultare il medico che indicherà il trattamento terapeutico più idoneo.

Una corretta igiene orale

dentizione-igiene-oraleL’igiene orale del bambino va curata sin dai primi mesi di vita. I residui di latte e di cibo che si depositano sui dentini da latte, se non opportunamente rimossi, rischiano di cariare i denti. È sufficiente pulire le arcate dentarie con una garza imbevuta di acqua dopo ogni pasto e prima di andare a dormire la sera. In commercio sono presenti anche degli appositi ditali creati per la pulizia dei denti dei bambini. Questa operazione va eseguita sia quando i denti non sono ancora usciti, sia durante il periodo della dentizione.

Evitare le infezioni

È importante che il bambino non metta in bocca cose sporche o non opportunamente igienizzate. Certamente non è sempre possibile controllare tutto ciò che passa per le mani di un bambino, ma al fine di dare sollievo alla dentizione senza aggravare ulteriormente i disagi, è bene evitare ulteriori infezioni al cavo orale.
Un bambino generalmente comincia a mettere i suoi primi denti tra i 6 e gli 8 mesi, ma i tempi sono variabili. L’eruzione dei denti è un processo che presenta sintomi specifici e influenza il benessere generale del bambino. Sarà necessario armarsi di buona pazienza ricorrendo a metodi in grado di dare sollievo alla dentizione, indubbiamente una delle fasi più delicate che interessa la vita del bambino nei primi mesi di vita.
Fonte: vitadamamma.com