La psicologia dei denti del giudizio

Ogni parte del corpo umano ha da insegnarci qualcosa su noi stessi. I denti del giudizio non sono differenti e quanto spuntano hanno un effetto anche sullo stato psicologico del paziente. Ecco cosa ci raccontano su chi siamo.

Il riflesso della psiche umana

Il modo in cui una persona pensa cambia nell’arco della vita. Ciò è dovuto al fatto che acquisiamo esperienza e saggezza, ma anche perchè la mente umana passa attraverso diversi stadi di sviluppo. Questi stadi sono riflessi in ogni aspetto della vita, incluso lo sviluppo della dentatura.
All’inizio della vita la mente umana gioca e sperimenta cose nuove. È questo il periodo dei denti da latte che hanno radici superficiali, sono decidui e sono facilmente rimpiazzabili. Quando la mente va alla scoperta del mondo, dunque, i denti non sono ancora permanenti. Appena nel bambino cominciano a formarsi le idee e il carattere anche i denti cominciano a essere rimpiazzati da quelli permanenti. Questo processo dura generalmente fino agli 11-12 anni. Quando la pubertà inizia spunta la seconda serie di molari. Con l’età adulta, i denti del giudizio iniziano a crescere all’interno della bocca. Questi irrompono quando il cavo orale è già stabile e organizzato e possono stravolgere la nostra bocca. Tali cambiamenti possono essere molto complicati e dolorosi e necessitare dell’intervento di uno specialista.

Connessioni psicologiche

I denti del giudizio possono avere un impatto profondo sull’equilibrio della bocca, proprio come le nostre nevrosi lo hanno sulla nostra mente, rovinando i denti adiacenti. Possono crescere sopra altri denti, rovinandoli o facendoli sostare e richiedendo un intervento da parte del dentista. Inoltre, a causa della loro posizione, i denti del giudizio sono difficili da raggiungere e da pulire, per cui sono più inclini a rovinarsi rispetto agli altri denti.

Estrazione dei denti del giudizio

Molte persone non sviluppano mai i denti del giudizio, il loro numero è in aumento. Ciò accade quando la selezione naturale estirpa dei tratti rudimentali. L’evoluzione potrebbe addirittura portare in futuro a una razza di umani senza denti del giudizio. Per coloro che ne sono provvisti, la loro rimozione non affligge la psiche umana, contrariamente a quanto accade per i denti doloranti e danneggiati. Questi infatti possono causare ansia, fobie dentali e perdita di sicurezza e autostima. Se i denti del giudizio ti danno fastidio, il consiglio è sempre quello di consultare il tuo dentista. Sorridere nuovamente renderà le cose migliori.