Il cancro orale e la diagnosi precoce dal Dentista

Il mese di giugno è dedicato alla prevenzione del cancro orale, un tumore in costante crescita che può essere curato se diagnosticato e trattato precocemente (quando è piccolo e non si è diffuso).

L’odontoiatra è in grado in molti casi di individuare un tumore orale nella sua fase iniziale.

Come si sviluppa il cancro orale

Un cancro si sviluppa quando le cellule mutano e crescono senza controllo. Le cellule modificate spesso crescono fino a formare un nodulo o una massa chiamata tumore. Le cellule tumorali possono anche crescere e invadere le aree vicine e diffondersi in altre parti del corpo (metastasi).

Il tumore orale si presenta come una lesione o una ferita in bocca che non scompare e può essere molto pericoloso se non diagnosticato e trattato in tempo.

Il cancro orale comprende i tumori delle labbra, della lingua , delle guance, del pavimento della bocca , del palato duro e molle e della faringe (gola).

I segni e sintomi del cancro orale

I segni e sintomi del cancro orale possono includere:

Una lesione alle labbra o alla bocca che non guarisce;
Una macchia bianca o rossastra all’interno della bocca;
Denti che si allentano;
Un nodulo dentro la bocca;
Mal d’orecchi persistente;
Deglutizione difficile o dolorosa.

Le cause dei tumori della bocca

I tumori della bocca si formano quando le cellule delle labbra o della bocca mutano nel DNA.

Il DNA contiene le istruzioni che dicono a una cellula cosa fare. In caso di tumore, i cambiamenti delle mutazioni dicono alle cellule di continuare a crescere e dividersi quando muoiono le cellule sane. L’accumulo anomalo di cellule tumorali della bocca può formare un tumore. Con il tempo possono diffondersi all’interno della bocca e su altre aree della testa e del collo o in altre parti del corpo.

I tumori della bocca iniziano più comunemente nelle cellule piatte e sottili (cellule squamose) che rivestono le labbra e l’interno della bocca. La maggior parte dei tumori orali sono carcinomi a cellule squamose.

Non è chiaro ciò che provoca le mutazioni nelle cellule squamose che portano al cancro della bocca. Ma gli studi hanno identificato alcuni fattori che possono aumentare il rischio di tumore orofaringeo.

I fattori che possono aumentare il rischio di cancro alla bocca

Uso di tabacco di qualsiasi tipo, tra cui sigarette, sigari, pipe, tabacco da masticare e tabacco da fiuto, tra gli altri.
Consumo smodato di alcol;
Eccessiva esposizione solare alle labbra;
Un sistema immunitario indebolito;
Un virus chiamato papillomavirus umano (HPV).

Il papilloma virus è una comune infezione a trasmissione sessuale. Per molte persone, l’HPV non provoca danni e scompare senza trattamento. Solo una percentuale molto piccola di persone con HPV sviluppa cancro alla bocca o orofaringeo. I rischi invece sono molto reali per i fumatori e le persone che sono frequentemente soggette al fumo passivo.

Stili di vita per la prevenzione

Puoi ridurre il rischio di cancro alla bocca se:

Smetti di usare il tabacco. Se fumi, fermati. Se non fumi, non iniziare. L’uso di tabacco espone le cellule della bocca a sostanze chimiche pericolose che possono causare il cancro.

Bevi alcolici con moderazione. L’uso eccessivo e continuo di alcol può irritare le cellule della bocca, rendendole vulnerabili al cancro. Se scegli di bere alcolici, fallo con moderazione.

Pratica sesso sicuro. Se sei sessualmente attivo e se hai sintomi di HPV o pensi di essere stato esposto, parlane con il tuo medico.

Evita l’eccessiva esposizione solare sulle labbra. Proteggi la pelle delle tue labbra dal sole rimanendo all’ombra quando possibile. Indossa un cappello a tesa larga che ombreggi efficacemente tutto il viso, compresa la bocca. Applica un prodotto per le labbra con protezione solare.

Vai dal dentista regolarmente.

Un regolare controllo dentale almeno due volte all’anno è un importante strumento di prevenzione del cancro. Queste visite offrono all’odontoiatra la possibilità di rilevare i primi segni di cancro orale o eventuali cambiamenti precancerosi. Il trattamento tempestivo riduce la probabilità che le cellule precancerose diventino maligne.

La diagnosi di cancro orale

Se c’è il sospetto di un cancro orale, sarà necessario fare degli esami per scoprire lo stadio del cancro. Lo stadio è una delle cose più importanti da sapere quando si decide come trattare un cancro e fino a che punto si è diffuso (metastatizzato) nel corpo.

Nella maggior parte dei casi è necessaria la biopsia. Questa procedura comporta la rimozione di un piccolo campione di tessuto da esaminare al microscopio per cercare cellule anomale.
Se si riscontra un cancro alla bocca si eseguono ulteriori esami, come la biopsia de linfonodi, per valutare se eventuali cellule tumorali si sono diffuse alle ghiandole linfatiche.

Altri esami possono evidenziare se il tumore si è diffuso ad altre parti del corpo. Ad esempio, una tomografia computerizzata (TC) , una risonanza magnetica (RM).

Trattamento del cancro orale

Le eventuali scelte terapeutiche sono di competenza del chirurgo e dell’oncologo e dipendono dal tipo di tumore orale da cui si è affetti, dai risultati degli esami e dallo stadio del tumore. L’obiettivo del trattamento è quello di curare e controllare il cancro o alleviarne i problemi.

I tipi di trattamento per il tumore alla bocca possono essere locali (chirurgia, radioterapia) o sistemici (chemioterapia, l’immunoterapia, terapia mirata).

Prevenire il tumore alla bocca

Se individuato in tempo, il cancro orale ha un tasso di sopravvivenza dell’80-90%.
Per la prevenzione questi sono alcuni punti importanti.

Richiedi periodicamente un controllo al tuo dentista.

Controlla l’igiene della tua bocca:
lava i denti almeno due volte al giorno per 2 minuti, usa il filo interdentale e risciacqua sempre la bocca dopo i pasti.

Controlla la tua bocca regolarmente: con un piccolo specchio guarda all’interno e intorno alla bocca. Se noti qualcosa di insolito, fissa un appuntamento con il dentista o con un medico.

I controlli allo Studio Michelangelo 13 al Vomero

Sottoporsi a controlli e pulizia professionale periodica è fondamentale per consentire al dentista di controllare lo stato di salute della bocca, individuando sul nascere l’eventuale comparsa di patologie e tumori. I controlli andrebbero eseguiti almeno una volta l’anno, ma è consigliabile ogni 6 mesi.

Se hai bisogno di un controllo, ti aspettiamo allo Studio Michelangelo 13 al Vomero a Napoli, i nostri odontoiatri saranno in grado individuare e prevenire eventuali problemi che potrebbero derivare da patologie orali ancora non diagnosticate.

Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico

Lascia un commento