Odontofobia e chirurgia dentale

La paura del dentista, o odontofobia, è molto più diffusa di quanto si possa immaginare tra i pazienti, sia grandi che piccoli. Spesso anche solo varcare la soglia dello studio odontoiatrico spaventa. Di solito, il timore più grande è che possano essere proposti trattamenti particolarmente invasivi, soprattutto nel campo della chirurgia dentale. Tuttavia, questa fobia può essere completamente debellata rivolgendosi a dei professionisti del settore che sappiano trasmettere quanto sia importante prendersi cura del proprio sorriso fin da piccoli, attraverso trattamenti mirati e non necessariamente invasivi.

Come combattere l’odontofobia

In certi casi, l’odontofobia può essere una vera e propria malattia. Circa il 20% della popolazione mondiale soffre di una paura irrazionale e quasi incontrollata nei confronti dei medici odontoiatri. Tra le principali cause della paura del dentista non c’è solo il timore di provare dolore. Anche la percezione di recarsi in un ambiente poco accogliente può contribuire a questo sentimento. Accanto a questo primo fattore, molti pazienti sono anche spaventati dall’idea che il dentista operi in una zona molto sensibile quale il cavo orale. Com’è facile immaginare, il problema si amplifica in maniera esponenziale quando si rendono necessari piccoli interventi di routine, quali la pulizia dei denti approfondita, oppure la rimozione di una carie, che presuppone l’anestesia locale.

Ci vuole il dentista giusto

Soprattutto con i pazienti più piccoli, è fondamentale assicurarsi che vivano in maniera serena e magari anche giocosa la visita dal dentista. Per questa ragione è fondamentale recarsi in uno studio odontoiatrico in cui il personale qualificato sia in grado di unire professionalità e rapporto umano con il paziente. In questo modo viene garantita una diagnosi precisa per la salute dei propri pazienti, ma anche evitati alcuni fra gli interventi più invasivi, quando non necessari.

La procedura più temuta

La chirurgia dentale – detta anche odontostomatologica – è uno dei trattamenti che preoccupa maggiormente gli odontofobici. Questa disciplina medica si occupa di numerose procedure che possono essere svolte in molti casi a livello ambulatoriale: dall’estrazione di denti sani in caso di affollamento dentario fino alla rimozione del dente del giudizio. È opportuno precisare che tutti questi trattamenti sono effettuati in anestesia locale. Purtroppo può accadere che alcuni pazienti vengano sottoposti a interventi di chirurgia dentale anche laddove non sia strettamente necessario.

Chirurgia dentale, quando serve davvero

Per questa ragione, è fondamentale sottolineare quali siano i casi in cui, in linea di massima, l’odontostomatologia si renda inevitabile. Un primo ambito coinvolge i denti rotti o i residui radicolari, nonché l’eventualità in cui sia necessario procedere con innesti di osso o tessuti. Sono noti gli interventi di rimozione di denti inclusi o semi-inclusi (denti del giudizio) nelle ossa mascellari e quelli di implantologia: questi ultimi sono finalizzati alla sostituzione di parte delle dentatura mancante. Inoltre, la chirurgia odontoiatrica è una disciplina fondamentale in presenza di condizioni patologiche quali: granulomi, asportazioni di cisti e, in casi più estremi, tumori mascellari.

Chirurgia dentale al Vomero

Rivolgersi a un professionista in materia di chirurgia dentaria è fondamentale. Questo consente di vivere serenamente la visita medica, ma anche di tutelare la propria persona e soprattutto la salute del cavo orale. Da oltre 20 anni lo Studio Dentistico Michelangelo 13 offre trattamenti specializzati e innovativi per la cura di tutte le patologie odontostomatologiche, investendo costantemente nella formazione professionale e nell’aggiornamento delle pratiche mediche. Se cerchi un dentista al Vomero, ti aspettiamo presso il nostro studio. Contattaci per una visita di approfondimento.