Salute orale in gravidanza, cure e controindicazioni

Occuparsi della salute orale in gravidanza, con le adeguate cure odontoiatriche, è necessario, a meno che non vi siano specifiche controindicazioni suggerite dal ginecologo che segue la paziente.

Gravidanza e problemi ai denti

Questo particolare, bellissimo e delicato periodo comporta cambiamenti fisiologici del corpo, della sfera psicologica, delle risposte ormonali e immunitarie che possono influenzare anche lo stato di salute della bocca della futura mamma, come ogni odontoiatra sa molto bene.

Nei 9 mesi di gestazione tutto il cavo orale è notevolmente esposto a malattie
che potrebbero ripercuotersi anche sulla salute del nascituro. Erosione dello smalto, gengivite, parodontite, carie, infiammazioni e sanguinamenti gengivali, sono problematiche spesso presenti durante la gravidanza.

Salute orale in gravidanza e i problemi più comuni

  • iperemesi gravidica, cioè vomito e nausea gravidica, possono provocare l’erosione dello smalto dentale. Gli acidi gastrici infatti, che sono altamente corrosivi, entrando in contatto con lo smalto lo indeboliscono causando la demineralizzazione dei denti;
  • la parodontite potrebbe essere un possibile fattore di rischio del parto pretermine: secondo alcuni studi, le elevate concentrazioni di prostaglandine rilasciate in caso di patologie gengivali potrebbero favorire il travaglio;
  • le gengiviti gravidiche, ossia l’aumento delle problematiche gengivali, possono essere determinate soprattutto dall’incremento degli estrogeni in circolo che provocano l’ispessimento delle mucose, incluse quelle orali;
  • il cambiamento della composizione della saliva: in una donna incinta la saliva diventa più acida e più ricca di glicoproteine che la rende più viscosa e densa, impedendole di svolgere la sua funzione principale di prevenzione della carie, eliminando l’acidità creata dai batteri che vivono nella bocca nutrendosi degli zuccheri depositati sui denti.

Le precauzioni del dentista per la salute orale in gravidanza

Le ansie e paure rispetto alle cure dentistiche durante la gestazione sono del tutto infondate: in gravidanza andare dal dentista si può, e in tutta sicurezza, con poche e semplici precauzioni.

  • l’anestesia: anche in gravidanza è consentito l’uso di anestetici, preferibilmente quelli senza adrenalina. Non esistono controindicazioni all’uso di anestetici locali poiché i principi comunemente utilizzati sono sicuri in quanto non attraversano la placenta.
  • le radiografie: se possibile vanno evitate nel primo trimestre; successivamente possono essere eseguite secondo necessità e, ovviamente, usando tutte le precauzioni necessarie, come ad esempio i grembiuli piombati, e tenendo sempre ben presente la valutazione del rischio-beneficio e dell’opportunità di tale esame.
  • i farmaci: in caso di somministrazioni di farmaci in gravidanza, la sinergia delle competenze deve essere sempre quella tra dentista e ginecologo. Infatti, esistono farmaci che possono essere somministrati anche durante la gestazione, sempre sotto stretto controllo medico.

Gravidanza e denti: consigli per le future mamme

Per avere cura dei denti anche durante la gestazione, è necessario:

  • programmare controlli periodici presso la clinica dentale: il momento più adeguato potrebbe essere quello che va tra la 14ma e la 20ma settimana, periodo in cui la pancia non è ancora troppo voluminosa, pertanto la poltrona del dentista risulta meno scomoda;
  • non trascurare mai l’igiene orale che in gravidanza deve diventare anzi più accurata e scrupolosa;
  • seguire un’alimentazione corretta ricca di frutta e verdura, limitando invece i cibi ad elevato contenuto di zuccheri.

Una cura odontoiatrica tempestiva in caso di urgenza è necessaria in qualunque momento della gravidanza, poiché qualsiasi trattamento terapeutico, se usato con criterio, sarà sicuramente meno pericoloso per la salute della donna e del feto di uno stato infettivo o di dolore acuto.


Per maggiori informazioni o per prenotare una visita, contatta lo Studio Dentistico Michelangelo 13 a Napoli.

Avviso agli utenti
Le informazioni contenute in questa pagina sono pubblicate solo a scopo informativo e non possono sostituire in alcun caso il parere del dentista.

Responsabilità dei contenuti
Supervisione editoriale e scientifica – Dr Antonio De Marchi – Specialista in Ortodonzia, Gnatologia, Estetica dentale, Pedodonzia
Redazione dei contenuti medici: InClinic

Lascia un commento