Vuoi vedere che ho un dente rotto?

Se avvertite dolore durante la masticazione o se i denti diventano improvvisamente sensibili al caldo e al freddo, potreste avere un dente rotto. Qualsiasi dolore associato a un dente rotto tende ad andare e venire e questo può rendere più difficile per un dentista individuare la fessura, soprattutto se è molto piccola. Se pensate di avere un dente rotto dovreste prendere un appuntamento con il dentista il più presto possibile. Nei casi più gravi sarà necessario ricorrere alla rimozione del dente.

Quali sono i sintomi?

È vero che un dente rotto non causa necessariamente disagio o dolore. Le persone spesso hanno problemi ai denti senza nemmeno rendersene conto. Alcuni tipi di crepe sono innocui e non richiedono alcun trattamento, tuttavia, se sussistono i seguenti sintomi, potremmo essere in presenza di un tipo più esteso di crack che richiede un trattamento dentale:

dolore quando si mastica o si morde;

gengive gonfie attorno al dente rotto;

denti che sono diventati improvvisamente sensibili alla dolcezza;

denti che sono diventati improvvisamente sensibili ai cibi caldi o freddi;

dolore che tende ad andare e venire.

Cosa potrebbe causare la rottura dei denti?

Gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e le ragioni sono tante: possiamo fratturarci un dente quando mordiamo troppo forte il cibo, digrignamo eccessivamente i denti, ci feriamo, o avvertiamo un improvviso sbalzo di temperatura. Questo potrebbe accadere quando beviamo qualcosa di molto caldo. In più, se la polpa del dente nostro è indebolita a causa di una carie, è possibile farsi male a causa del bruxismo.

Come avviene la diagnostica

Un dente rotto non è sempre semplice da diagnosticare. Se la fessura non è visibile, il dentista proverà a fare una diagnosi chiedendovi la vostra storia dentale e i sintomi che state riscontrando. Esaminerà quindi i denti, possibilmente usando una lente d’ingrandimento per aiutare a identificare le crepe. Una tintura dentale può aiutare a rendere più visibili le crepe. Il dentista controllerà se le gengive presentano segni d’infiammazione, perché le crepe nei denti tendono a irritare le gengive. In alternativa, potrebbe anche chiedervi di mordere qualcosa, un metodo che aiuta a individuare la fonte del dolore.

Un dentista può eseguire una radiografia dei denti. I raggi X non mostrano sempre dove si sono formate le crepe, ma possono rivelare problemi nella polpa dei denti. Se la polpa di un dente sembra essere malsana, questo può suggerire una crepa.

Le informazioni fornite in questo articolo hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico

Lascia un commento