Denti in salute anche a Natale

Torroni, panettoni, cioccolato, pandoro e salse dolci, bastoncini di zucchero, struffoli sono solo alcuni dei dolci di Natale pronti per essere gustati sulle nostre tavole per tutto il periodo delle feste, fino alla Befana. Temute dai nostri denti, le abbuffate di dolci sono così irrinunciabili che, con qualche piccolo consiglio, è possibile proteggere il sorriso dagli eventuali danni che possono causare.
Nel periodo di Natale è difficile resistere ai dolci che ogni giorno e in qualunque luogo, sono sotto ai nostri occhi. Per i denti, però, le abbuffate di dolci possono rappresentare un pericolo carie, che potrebbe presentarsi dopo le feste di Natale con il classico mal di denti. Questo accumulo di zucchero, infatti, aumenta la carica batterica nella bocca a causa dell’innalzamento dell’acidità dovuta al cibo in generale e, in particolare, ai dolci.
 

4 consigli per denti a prova di dolci di Natale

 
1. Lavare i denti con lo spazzolino
È meglio farlo entro breve tempo dall’abbuffata di dolci di Natale, dedicando due-tre minuti allo spazzolamento ogni volta che si mangia.
 
2. Masticare una gomma allo xylitolo senza zucchero
Se non si ha la possibilità di lavarsi i denti dopo i dolci, si può masticare per qualche minuto una gomma passandola da una parte all’altra della bocca. Il chewing-gum aiuta a ridurre la carica batterica nel cavo orale in attesa di poter spazzolare i denti.
 
3. Sciacquare la bocca
Per tamponare immediatamente l’acidità nella bocca, in attesa di masticare la gomma oppure spazzolare i denti, sciacquare la bocca con acqua oppure acqua e collutorio. Non è un rimedio che sostituisce lo spazzolamento accurato dei denti.
 
4. Passare il filo interdentale
Meglio la sera quando la bocca resta esposta più a lungo all’azione dei batteri. Inserire gentilmente il filo sotto il colletto gengivale passandolo da una parete all’altra del dente, evitando di farlo affondare nella gengiva e di sfregarlo tra dente e dente.
 
Fonte: humanitasalute.it